-- SITO UFFICIALE DELL'ORDINE DEI GEOLOGI DELLA REGIONE DEL VENETO --

Sisma Pianura Padana – Resoconto GEOW dell’attività di verifica postevento

News inserita venerdì 26 ottobre 2012

Gli esiti delle attività dei Geologi Veneti Volontari avviate subito dopo la prima scossa sono stati riportati in un rapporto (vedi link in fondo articolo)

Gli eventi sismici esplosi il 20 maggio 2012 nella pianura padana hanno interessato i comuni veneti del medio ed alto polesine con intensità MCS di grado V. La risposta non è stata però omogenea per tutti i comuni coinvolti; la geologia potrebbe aver causato amplificazioni locali ( ad es. a Castelmassa).

 Dalle informazioni raccolte, inserite nel contesto geologico e tettonico-strutturale esistente, risulta che il rischio liquefazione esiste anche per il territorio veneto.

 Le massime accelerazioni del suolo indotto dai sismi (PGA), misurate, sono in parte superiori a quelle attese; ciò risulta valido in particolare  per i comuni di Castelmassa, Ficarolo, Bergantino, Melara e Castelnovo Bariano.

 Da quanto rilevato risulta opportuno valutare la possibilità di aggiornare la classificazione sismica dei comuni in funzione dei delle risultanze acquisite con gli eventi sismici poiché si è visto che quanto previsto dalle NTC2008 in termini di spettri di risposta tende a sottostimare in maniera sensibile la reale risposta in prossimità degli epicentri.

 Al riguardo occorre sottolineare che troppo spesso i calcoli strutturali tendono a trascurare gli aspetti geologici che, invece, sono fondamentali per comprendere la risposta sismica di un determinato sito.

Le NTC 2008 già prevedono, almeno per gli edifici strategici, approcci non semplificati secondo procedure di risposta sismica locale che, purtroppo, solitamente non vengono seguite.

 Infine, in una corretta ottica di prevenzione del rischio sismico si porta l’attenzione sulla notevole importanza della realizzazione di adeguati studi di microzonazione sismica e risposta sismica locale da effettuare per l’intero territorio regionale coinvolgendo anche quelli ricadenti nei comuni classificati in zona 4.

RESOCONTO GEOW pw_opt