-- SITO UFFICIALE DELL'ORDINE DEI GEOLOGI DELLA REGIONE DEL VENETO --

Nuovo Regolamento per la Formazione Professionale Continua

News inserita lunedì 12 febbraio 2018

E’ in vigore il nuovo Regolamento per la formazione professionale continua approvato con delibera del Consiglio Nazionale dei Geologi n. 74/2017 del 6 aprile 2017 e pubblicato sul Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 1 del 15 gennaio 2018 e la Circolare n°421/18 del CNG.

Si evidenzia che su richiesta esplicita degli organizzatori  l’ORGV tramite news e sito internet divulghi eventi che, seppur attinenti alla professione,  non diano diritto a crediti formativi APC perchè non organizzati da OO.RR., dal CNG, da EFA accreditati o da altri Ordini Professionali. In questi casi NON E’ POSSIBILE RICHIEDERE IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI e l’ORGV non è responsabile dei contenuti e delle eventuali variazioni di orario/sede/programma.

LINK UTILI

 

 

A.P.C. DOMANDE FREQUENTI

Le presenti FAQ hanno carattere generale e sono state formulate nell’intento di offrire un semplice contributo agli iscritti. Per ogni punto trattato è citato il riferimento normativo che invitiamo ad approfondire attentamente.

 

1) L’Aggiornamento Professionale Continuo per i Geologi è obbligatorio?

Si. L’Aggiornamento Professionale Continuo è obbligatorio (art. 1 comma 7 del DPR n. 137 del 7/08/2012) per tutti gli iscritti all’Albo Unico Nazionale di cui all’art. 3 del DPR n. 137 del 7/08/2012 cioè per tutti gli iscritti all’elenco professionale A.P. e all’elenco speciale E.S.

 

2) Il mancato assolvimento dell’APC è sanzionabile?

Si.  L’Aggiornamento Professionale Continuo è attività obbligatoria, salvo i casi di esonero previsti dall’art. 2 del Regolamento. L’iscritto che non assolva l’obbligo della formazione permanente viene segnalato al Consiglio di Disciplina territoriale (art. 8) in quanto la “violazione dell’obbligo” costituisce illecito disciplinare (art. 1 comma 7 del DPR n. 137 del 7/08/2012).

 

3) Sono iscritto da meno di 30 anni all’Albo Professionale (A.P., libero professionista) dell’Ordine , quanti crediti è necessario maturare nel corso del triennio per ottemperare agli obblighi APC?

50 crediti. Ciascun periodo di formazione APC ha durata triennale e per il suo adempimento ogni iscritto all’Albo Unico Nazionale deve conseguire 50 crediti tra il 1 gennaio del primo anno e il 31 dicembre del terzo anno, con facoltà di scegliere gli eventi di aggiornamento più rispondenti alle proprie esigenze (art. 4 del Regolamento).

 

4) Sono iscritto da meno di 30 anni all’Elenco Speciale (E.S., pubblico dipendente) dell’Ordine , quanti crediti è necessario maturare nel corso del triennio per ottemperare agli obblighi APC?

50 crediti. Ciascun periodo di formazione APC ha durata triennale e per il suo adempimento ogni iscritto all’Albo Unico Nazionale deve conseguire 50 crediti tra il 1 gennaio del primo anno e il 31 dicembre del terzo anno, con facoltà di scegliere gli eventi di aggiornamento più rispondenti alle proprie esigenze (art. 4 del Regolamento).

 

5) Sono iscritto da oltre 30 anni all’Ordine (elenco A.P. o E.S.), quanti crediti è necessario maturare nel corso del triennio per ottemperare agli obblighi APC? NOVITA’

Dipende. Il conseguimento dei crediti è dovuto indipendente dall’età anagrafica. Chi  ha maturato 30 anni di iscrizione  può chiedere parziale esenzione presentando domanda al Consiglio dell’Ordine. Ogni “over 30” anni di iscrizione matura 30 CPF (esonero maturato per ogni anno di iscrizione) + 1 credito/anno oltre i 30 anni. L’anzianità di iscrizione permette all’iscritto di maturare un credito che andrà sottratto ai crediti triennali dovuti (50) come indicato nell’art. 2 c. 2 del Regolamento. A breve la Segreteria invierà a ciascun “over 30” il numero di crediti CFP da effettuare entro il triennio in corso all’inizio di ciascun triennio.

Esempio:
Triennio APC 2017-2019
Iscritto che nel 2018 ha 30 anni di iscrizione a fine triennio, quindi 2019,  ha anzianità di iscrizione pari a 31 crediti maturati per anzianità.
Crediti da effettuare mediante formazione : 50 (crediti triennio) - 31 (crediti maturati) = 19 crediti.

6) Se mi iscrivo all’O.R. durante il triennio, devo comunque conseguire 50 crediti APC?

No. Nel caso particolare, la materia è regolata dall’art. 6 comma 3 del Regolamento, che così recita in proposito: “I neoiscritti nell’Albo Unico Nazionale sono tenuti ad ottemperare all’APC a partire dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello di iscrizione”. Il numero di crediti con cui l’APC si intende assolto iscrivendosi nel primo anno del triennio di riferimento sarà pari a 34; mentre sarà di 17 iscrivendosi nel secondo anno.

 

7) Come posso acquisire i crediti APC ?

All’art. 7 del Regolamento e della circolare 421/2018 vengono descritti e quantificati i crediti formativi APC. Si riassumono di seguito i vari casi di acquisizione crediti:

a) Partecipando ai corsi di formazione organizzati dagli Ordini Regionali Geologi o dal Consiglio Nazionale o in co-organizzazione – firmando all’ingresso e all’uscita dell’evento formativo, l’acquisizione dei crediti è direttamente inserita nel portale webgeo.it, non occorre attestato e non è necessaria l’autocertificazione di partecipazione al corso. Sono comprese anche escursioni e visite tecniche;
b) Partecipando ai corsi di formazione organizzati da altri Ordini Professionali – a fine corso o entro l’anno solare si dovrà inviare al Consiglio Nazionale dei Geologi – Commissione APC la richiesta di riconoscimento dei crediti maturati corredata dall’attestato di partecipazione e dal programma del corso in modo da consentire alla commissione APC di attribuire i crediti; AGGIORNAMENTO !
c) Partecipando ad eventi svolti all’estero presentando istanza al Consiglio Nazionale dei Geologi – Commissione APC con le modalità espresse al punto precedente; AGGIORNAMENTO!
d) Partecipando a corsi on-line (eventi a distanza) con verifica di presenza intermedia e finale;
e) Partecipazione di eventi di materia previdenziale organizzati da EPAP autorizzati da CNG (art.10 c. 5 del regolamento);
f) Partecipando alle attività elencate di seguito (massimo 12 crediti annui regolamentati dall’art. 7 c.8 del Regolamento e della circolare 428/2018): 

f1)    gruppi di lavoro, commissioni tecniche provinciali e/o regionali e/o nazionali;
f2)    commissioni Esami di Stato;
f3)    pubblicazione professionale e/o universitaria e/o di ricerca scientifica differenziata in articolo e/o libro;
f4)    tutor in tirocini presso le Università;
f5)    docenze in corsi, master, dottorati, ecc o svolgendo attività di relatore di tesi di laurea o diplomi;
f6)    effettuando esami universitari secondo quanto indicato nel Regolamento;
f7)    Dottorato di Ricerca.

 

8) Sono un dipendente pubblico iscritto all’Elenco Speciale e svolgo attività professionale esclusivamente per l’amministrazione/Ente da cui dipendo, ho altre modalità per acquisire i crediti APC?

Si. Ai sensi dell’art. 7 comma 12 del Regolamento e della Circolare 421/2018 è concesso il riconoscimento dei crediti CFP di corsi svolti dalla amministrazione, ente/azienda pubblica di appartenenza previo presentazione di apposita documentazione (locandina evento) all’Ordine Regionale di riferimento.

 

9) Quando è concesso l’esonero dall’APC?

L’esonero è concesso nei casi elencati dall’art. 2 comma 2 e 3 del Regolamento, a cui si rimanda per approfondimenti, di seguito sinteticamente riassunti :

a) Gravidanza
b) Maternità o paternità
c) Non esercizio della professione, libera o dipendente
d) Motivi di salute, interventi chirurgici invalidante, ecc
e) Permanenza all’estero permanente e continuativa per oltre un anno
f) Svolgimento dell’attività in via esclusiva all’estero
g) Altri gravi e oggettivi impedimenti da sottoporre a valutazione del Consiglio dell’Ordine

 

10) Come si richiede l’esonero dall’APC e quali sono le tempistiche?

Per i casi di anzianità di iscrizione (art. 2 comma 2), la segreteria OGRV provvederà ad inizio di ogni triennio formativo a comunicare agli iscritti, che hanno conseguito un’anzianità di iscrizione di 30 anni a fine triennio di riferimento, la possibilità di presentare domanda di esonero (tramite PEC entro e non oltre il 31 dicembre dell’anno in cui si riceve la comunicazione) con l’indicazione del numero di crediti da maturare.

Per i casi previsti al comma 3 art. 2, l’esonero va richiesto compilando l’apposita autocertificazione (riferimento al file) nel momento in cui avviene l’impedimento, attestando il termine iniziale e finale dell’impedimento stesso. Attenzione, si segnala che, se l’impedimento avviene tra due trienni formativi, ad inizio del nuovo triennio bisogna ripresentare la richiesta di esonero con i termini iniziale e finale relativi a quel triennio.

 

11) Autocertificazione dei crediti effettuati, è cambiato qualcosa dal precedente “triennio APC”? AGGIORNAMENTO !

Si.A partire dal 15 febbraio 2017 è stata introdotta la piattaforma on-line WEBGEO (www.webgeo.it) dove è possibile consultare la bacheca degli eventi validati ai fini APC. La ricerca del singolo evento APC si può fare per Titolo, Codice, Ente EFA, Regione. C’è la possibilità di filtrare per conoscere gli eventi di prossimo svolgimento oltre che esportare i dati di proprio interesse in formato excel.

Su Webgeo inoltre, alla pagina personale di ogni iscritto, è possibile visionare il numero di crediti maturati per la partecipazione ad eventi formativi organizzati da:

– Ordini Regionali dei Geologi;

– Consiglio Nazionale dei Geologi;

– eventi in co-organizzazione OORR e altra organizzazione (verifica la presenza del logo di un ordine regionale dei geologi e/o CNG e la dicitura convenzione o cooperazione o coorganizzazione);

– soggetti formatori rientranti nell’elenco EFA (Enti Formatori Accreditati).

Non rientrano nell’elenco della piattaforma i crediti maturati per la partecipazione ad eventi/attività svolte prima dell’attivazione della stessa (si veda la faq n. 14). Pertanto ad oggi non sono presenti i crediti maturati per la partecipazione agli eventi svolti secondo quanto previsto all’art. 7 comma 8, comma 9, comma 11 e comma 12, ne le richieste di esonero APC parziale o totale per il triennio 2017-19. 

 

12) Perché non è più necessario autocertificare la partecipazione a questi corsi?

I crediti verranno di volta in volta registrati sul portale webgeo.it dall’ente EFA organizzatore. Si ricorda che accedendo al proprio profilo, si potranno verificare, in ogni momento, i crediti maturati. Per questo motivo vi invitiamo a registrarvi e ad accedere al portale webgeo.it alla propria area riservata richiedendo username e password. NOVITA’

 

13) Perché ad alcuni corsi non viene più consegnato l’attestato? AGGIORNAMENTO !

Attraverso la gestione dei corsi tramite il portale webgeo.it la segreteria dell’OR/CNG o l’EFA organizzatore dell’evento caricherà i crediti acquisiti senza necessità di emissione dell’attestato di partecipazione.

Condizioni perché avvenga tale procedura :
– firma in ingresso e firma in uscita nel foglio presenze,
– partecipazione ad almeno l’80% dell’evento.

A richiesta, per chi ne avesse necessità, potrà essere rilasciato l’attestato di partecipazione da presentare al proprio datore di lavoro.

 

14) Quali corsi/attività devo autocertificare, come e quando?

E’ necessario inviare autocertificazione con richiesta di riconoscimento crediti mediante PEC (geologiveneto@epap.sicurezzapostale.it) al proprio OR entro e non oltre il 31 gennaio dell’anno seguente il triennio formativo di riferimento come indicato (art. 7 comma 8 del Regolamento) solo per questo tipo di eventi/corsi/attività :

  • eventi/corsi/attività previste dall’art. 7 Comma 8 ovvero espletamento di attività collegate alla cultura professionale (vedi anche FAQ – Come posso acquisire i crediti APC – lettera f ) L’obbligo APC può essere adempiuto nella misura massima di 12 crediti/anno;
  • eventi/corsi/attività seguiti prima dell’avvento del portale webgeo (primo trimestre dell’anno 2017), verificare comunque prima dell’invio, la presenza o meno nel portale del corso per il quale si manda l’autocertificazione.

 

15) Posso ricevere la Certificazione APC (art. 3)?

La Certificazione APC (piccolo logo da applicare nella carta intestata professionale) viene inviata, assieme all’attestazione di regolarità, all’indirizzo PEC dell’iscritto dall’Ordine Regionale di appartenenza dopo la fine di ogni triennio formativo, dopo l’accertamento del conseguimento dei crediti.

 

16) Che dati devo fornire quando mi iscrivo ad un corso?

L’iscrizione ad un corso organizzato dall’Ordine Geologi Regione del Veneto avviene utilizzando un link presente nella locandina del corso stesso. Accedendo al link saranno richiesti nome, cognome, numero di iscrizione e codice fiscale. Questi dati sono necessari per iscriversi a qualsiasi tipo di corso. Si invita a compilare con attenzione e a verificare la correttezza dei dati inseriti.

 

17) Ho partecipato ad un evento formativo organizzato da altro Ordine Professionale o ad un evento all’estero, come richiedo i crediti? NOVITA’

In caso di partecipazione ad eventi formativi accreditati da altri Ordini Professionali tecnici (art. 7 comma 9) ed in caso di eventi svolti all’estero (art. 7 comma 11), la richiesta di riconoscimento dei crediti deve essere inviata dal singolo iscritto esclusivamente tramite PEC al Consiglio Nazionale dei Geologi (cng@epap.sicurezzapostale.it) all’attenzione della Commissione APC allegando l’attestato di partecipazione e locandina/programma con cadenza oraria degli interventi.