ISTITUZIONE

Che cos’è l’ordine professionale?

E’ un ente pubblico associativo, caratterizzato soprattutto da un’organizzazione di tipo assembleare per cui tutti i soggetti facenti parte del gruppo determinano la vita dell’ente.
Per quanto l’avviamento a una libera professione e il relativo esercizio costituiscano manifestazioni della libertà individuale, riconosciuta come principio generale dal nostro ordinamento ed espressione del diritto al lavoro previsto tra i principi fondamentali della Costituzione (art. 4), tuttavia l’interesse pubblico richiede che l’esercizio delle libere professioni sia subordinato all’accertamento, da parte di organi competenti, di requisiti e condizioni che, con riferimento ai singoli professionisti, garantiscano tecnicamente e moralmente il regolare e buon esercizio della singola professione.

Definizione Treccani

Professione Geologo

Deontologia professionale

Art. 1- interesse pubblico e generale

La professione di geologo è di interesse pubblico e generale e deve essere esercitata nel rigoroso rispetto della normativa…

Art. 2 – responsabilità personale

Il geologo è personalmente responsabile della propria opera sia nei riguardi della committenza che ne riguardi della collettività

Art.5 – princìpi deontologici

I fondamentali principi deontologici consistono in : diligenza, competenza professionale, efficienza ed efficacia della prestazione professionale, formazione professionale, autonomia e obiettività .,..riservatezza, obbligo di segretezza….

L. 3 febbraio 1963, n. 112

“Disposizioni per la tutela del titolo e delle professione di geologo”

Istituzione del Consiglio Nazionale Geologi

L. 12 novembre 1990, n. 339

“Decentramento Ordine Nazionale dei Geologi”

Istituzione dell’Ordine dei Geologi Regione del Veneto

IL RUOLO DEGLI ISCRITTI

PARTECIPAZIONE

… alle Commissioni tecniche su specifiche tematiche di interesse della categoria, presiedute da un Coordinatore organizzano corsi e iniziative, analizzano norme, promuovono la professione.

… ai seminari, corsi, convegni, tavole rotonde per il conseguimento di crediti formativi e la crescita professionale

… all’assemblea annuale degli iscritti, momento di incontro tra tutti i geologi della regione

Iscritti all'Ordine dei Geologi Regione del Veneto

  • Albo Professionale sez.A e B
  • Elenco Speciale

LE COMPETENZE DEL GEOLOGO

Estratto DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 5 giugno 2001, n. 328 - CAPO VIII

Art. 41.
Attivita’ professionali
1. Formano oggetto dell’attivita’ professionale degli iscritti nella sezione A, ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 1, comma 2, restando immutate le riserve e attribuzioni gia’ stabilite dalla vigente normativa, oltre alle attivita’ indicate nel comma 2, in particolare le attivita’ implicanti assunzioni di responsabilita’ di programmazione e di progettazione degli interventi geologici e di coordinamento tecnico-gestionale, nonche’ le competenze in materia di analisi, gestione, sintesi ed elaborazione dei dati relativi alle seguenti attivita’, anche mediante l’uso di metodologie innovative o sperimentali:

a) il rilevamento e la elaborazione di cartogafie geologiche, tematiche, specialistiche e derivate, il telerilevamento, con particolare riferimento alle problematiche geologiche e ambientali, anche rappresentate a mezzo “Geographic Information System” (GIS);
b) l’individuazione e la valutazione delle pericolosita’ geologiche e ambientali; l’analisi, prevenzione e mitigazione dei rischi geologici e ambientali con relativa redazione degli strumenti
cartografici specifici, la programmazione e progettazione degli interventi geologici strutturali e non strutturali, compreso l’eventuale relativo coordinamento di strutture tecnico gestionali;
c) le indagini geognostiche e l’esplorazione del sottosuolo anche con metodi geofisici; le indagini e consulenze geologiche ai fini della relazione geologica per le opere di ingegneria civile mediante la costruzione del modello geologico-tecnico; la programmazione e progettazione degli interventi geologici e la direzione dei lavori relativi, finalizzati alla redazione della relazione geologica;
d) il reperimento, la valutazione e gestione delle georisorse, comprese quelle idriche, e dei geomateriali d’interesse industriale e commerciale compresa la relativa programmazione, progettazione e direzione dei lavori; l’analisi, la gestione e il recupero dei siti estrattivi dimessi;
e) le indagini e la relazione geotecnica;
f) la valutazione e prevenzione del degrado dei beni culturali ed ambientali per gli aspetti geologici, e le attivita’ geologiche relative alla loro conservazione;
g) la geologia applicata alla pianificazione per la valutazione e per la riduzione dei rischi geoambientali compreso quello sismico, con le relative procedure di qualificazione e valutazione; l’analisi e la modellazione dei sistemi relativi ai processi geoambientali e la costruzione degli strumenti geologici per la pianificazione territoriale e urbanistica ambientale delle georisorse e le relative misure di salvaguardia, nonche’ per la tutela, la gestione e il recupero delle risorse ambientali; la gesione dei predetti strumenti di pianificazione, programmazione e progettazione degli interventi geologici e il coordinamento di strutture tecnico-gestionali;
h) gli studi d’impatto ambientali per la Valutazione d’Impatto Ambientale (VIA) e per la Valutazione Ambientale Strategica (VAS) limitatamente agli aspetti geologici;
i) rilievi geodetici, topografici, oceanografici ed atmosferici, ivi compresi i rilievi ed i parametri meteoclimatici caratterizzanti e la dinamica dei litorali; il Telerilevamento e i Sistemi
Informativi Territoriali (SIT);
l) le analisi, la caratterizzazione fisicomeccanica e la certificazione dei materiali geologici;
m) le indagini geopedologiche e le relative elaborazioni finalizzate a valutazioni di uso del territorio;
n) le analisi geologiche, idrogeologiche, geochimiche delle componenti ambientali relative alla esposizione e vulnerabilita’ a fattori inquinanti e ai rischi conseguenti; l’individuazione e la definizione degli interventi di mitigazione dei rischi;
o) il coordinamento della sicurezza nei cantieri temporanei e mobili limitatamente agli aspetti geologici;
p) la funzione di Direttore responsabile in tutte le attivita’ estrattive a cielo aperto, in sotterraneo, in mare;
q) le indagini e ricerche paleontologiche, petrografiche, mineralogiche, sedimentologiche, geopedologiche, geotecniche e
geochimiche;
r) la funzione di Direttore e Garante di laboratori geotecnici;
s) le attivita’ di ricerca.

2. Formano oggetto dell’attivita’ professionale degli iscritti nella sezione B, ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 1, comma 2, restando immutate le riserve e attribuzioni gia’ stabilite
dalla vigente normativa, le attivita’ di acquisizione e rappresentazione dei dati di campagna e di laboratorio, con metodi diretti e indiretti, quali:

a) il rilevamento e la redazione di cartografie geologiche e tematiche di base anche rappresentate a mezzo “Geographic Information System” (GIS);
b) il rilevamento degli elementi che concorrono alla individuazione della pericolosita’ geologica e ambientale ai fini della mitigazione dei rischi, compreso l’eventuale relativo coordinamento di strutture tecnico gestionali;
c) le indagini geognostiche e l’esplorazione del sottosuolo anche con metodi geofisici finalizzate alla redazione della relazione tecnico geologica;
d) il reperimento e la valutazione delle georisorse comprese quelle idriche;
e) la valutazione e prevenzione del degrado dei beni culturali ed ambientali limitatamente agli aspetti geologici;
f) i rilevamenti geologico-tecnici finalizzati alla predisposizione degli strumenti di pianificazione urbanistica e territoriale;
g) gli studi d’impatto ambientale per la Valutazione d’Impatto Ambientale (VIA) limitatamente agli aspetti geologici;
h) i rilievi geodetici, topografici, oceanografici ed atmosferici, ivi compresi i rilievi ed i parametri meteoclimatici caratterizzanti e la dinamica dei litorali;
i) le analisi dei materiali geologici;
l) le esecuzioni di indagini geopedologiche e la relativa rappresentazione cartografica;
m) la funzione di Direttore responsabile nelle attivita’ estrattive con ridotto numero di addetti;
n) le indagini e ricerche paleontologiche, petrografiche, mineralogiche, sedimentologiche, geopedologiche, geotecniche.

 

VAI AL DECRETO