Trattamento dati personali

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
(ai sensi dell’articolo 13, Regolamento generale sulla protezione dei dati n. 679/2016/UE)

Premessa
I dati personali verranno trattati in conformità al Regolamento (UE) n. 679 del 27 aprile 2016, c.d. General Data Protection Regulation “GDPR” o “Regolamento”, nonché nel rispetto del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice per la protezione dei dati personali”, come di volta in volta modificato o sostituito, e degli obblighi di riservatezza cui è tenuto l’Ordine dei Geologi Regione del Veneto.

Titolare del trattamento
Il titolare del trattamento è l’Ordine dei Geologi Regione del Veneto, che agisce per il tramite del Consiglio, in persona del Presidente e legale rappresentante pro tempore, Dott.ssa Geol. Tatiana Bartolomei, domiciliato per la carica presso la sede legale di detto Ente, in Venezia Mestre in Riviera XX Settembre n. 23 (di seguito anche l’“Ordine”).

Origine e tipologia dei dati
L’Ordine tratta le seguenti categorie di dati, raccolti direttamente presso l’Interessato ovvero presso fonti pubbliche e soggetti terzi:

· Dati personali.
· Dati sensibili e giudiziari aventi ad oggetto:

– stato di salute dell’interessato (ivi incluse patologie attuali e pregresse);
– origine etnica dell’interessato;
– vita sessuale dell’interessato, con riferimento ad una eventuale rettificazione di attribuzione di sesso;
– informazioni sull’interessato contenute nel casellario giudiziale e nel certificato dei carichi pendenti
– dati inerenti la salute dei familiari dell’interessato;
– convinzioni politiche e sindacali, religiose, filosofiche e di altro genere equiparabile dell’interessato.

Base giuridica e finalità del trattamento
Il trattamento dei dati personali è finalizzato all’esecuzione dei compiti di interesse generale e delle funzioni istituzionali attribuiti all’Ordine dalla Legge 112/1963, dalla Legge 616/1966 e dalla Legge 339/1990, nonché dalle successive norme legislative e regolamentari di attuazione, esecuzione e modifica, ivi incluso il d.P.R. 137/2012, tra cui in particolare:

– gestione dell’accesso alla professione tramite abilitazione;
– gestione e tenuta dell’Albo e dell’Elenco speciale;
– esecuzione dei procedimenti amministrativi e disciplinari;
– elezione e nomina degli organi ed organismi dell’Ordine (ivi incluse commissioni e simili);
– gestione ed esecuzione delle attività di formazione;
– ogni altra attività connessa e collegata a quelle sopra elencate.

Modalità del trattamento
Il trattamento dei dati da parte dell’Ordine avverrà mediante l’utilizzo di strumenti e procedure idonei a garantirne la sicurezza e la riservatezza delle informazioni e potrà essere effettuato sia mediante supporti cartacei, sia con l’ausilio di mezzi informatici e telematici.

Natura obbligatoria del conferimento dei dati
Il conferimento dei dati è obbligatorio per tutto quanto è richiesto per l’esecuzione degli obblighi stabiliti dalla Legge 112/1963, dalla Legge 616/1966 e dalla Legge 339/1990, nonché delle successive norme legislative e regolamentari di attuazione, esecuzione e modifica, ivi incluso il D.P.R. 137/2012, e il mancato conferimento renderà impossibile, in via principale, il perfezionamento ed il mantenimento dell’iscrizione dell’interessato all’Albo o all’Elenco speciale.

Comunicazione dei dati.
Nei casi previsti dalla legge e/o da regolamenti per espletare attività connesse alle funzioni e agli scopi istituzionali dell’Ordine, i dati potranno essere comunicati, a soggetti terzi, quali in via principale:

– Organi e organismi del sistema ordinistico;
– Associazioni di Ordini e Ordini di altre professioni;
– Enti previdenziali ed assistenziali;
– Autorità e Uffici di pubblica sicurezza e giudiziari competenti per provvedimenti coinvolgenti l’interessato;
– Autorità e Enti pubblici aventi diritto;
– Compagnie di assicurazioni e istituti di credito e concessionari della riscossione;
– Enti privati dai quali l’interessato abbia ricevuto incarichi professionali.

Tempi di conservazione dei dati
I dati sono conservati per il periodo di tempo necessario per il conseguimento delle finalità per le quali sono raccolti e trattati. I criteri sulla base dei quali vengono determinati i tempi di conservazione dei dati personali trattati dall’Ordine per le finalità sopra indicate e delle attività ad essi connesse vengono definiti in base alle disposizioni normative e regolamentari che disciplinano lo svolgimento dei compiti istituzionali dell’Ordine, tra le quali quelle inerenti:

– l’istituzione del Consiglio Nazionale e degli Ordini Regionali dei Geologi;
– la gestione e la tenuta dell’Albo e dell’Elenco speciale;
– la tutela del titolo e della professione;
– la tutela del titolo e della professione e relativo sistema previdenziale;
– documentazione amministrativa e amministrazione digitale;
– procedimenti, giudiziali e stragiudiziali, di natura amministrativa, civile, contabile, disciplinare, penale e tributaria;
– liquidazione degli onorari;
– amministrazione e contabilità degli enti pubblici non economici,
– formazione professionale continua;
– elezioni e nomina in organi ed organismi del Consiglio Nazionale e degli Ordini Regionali dei Geologi.

Trasferimento
L’Ordine potrebbe trasferire i dati in uno stato membro Ue.
L’ordine potrà trasferire i dati anche a stati al di fuori della Comunità europea per i quali la Commissione Europea abbia emanato le cosiddette “decisioni di adeguatezza” (art 45 Regolamento Ue 679/2016).
In mancanza di una decisione di adeguatezza (ai sensi dell’articolo 45, paragrafo 3 Reg Ue 2016/679) l’Ordine fornirà garanzie adeguate per la protezione dei dati.
Inoltre i dati potranno essere trasferiti nei casi previsti dall’art. 49 del Regolamento 2016/679.
Il trasferimento di dati a parti terze non avverrà senza avere ottenuto preventivamente l’esplicito consenso dell’interessato, sempre nel rispetto di quanto stabilito dal Capo V, artt. 44-50 del Regolamento 2016/679.

DPO
Il responsabile della protezione dei dati (DPO) è l’Avv. Cristiana Fabbrizi, con domicilio in Roma in Largo Ettore De Ruggero n. 16 e raggiungibile ai seguenti contatti tel. 06.45497598, e-mail cristiana.fabbrizi@cdfavvocati.it.

Diritti dell’interessato
L’interessato è titolare dei seguenti diritti e facoltà:

– il diritto ad essere informato delle finalità e modalità del trattamento dei dati;
– il diritto di accesso ai propri dati;
– il diritto di ottenere una copia dei propri dati, laddove questi siano conservati in Paesi al di fuori dell’Unione Europea, nonché di ottenere indicazione del luogo nel quale tali dati vengono conservati o trasferiti;
– il diritto di richiedere la rettifica, l’aggiornamento o l’integrazione dei propri dati;
– il diritto di richiedere la cancellazione, l’anonimizzazione o il blocco del trattamento dei dati;
– il diritto di opporsi, in tutto o in parte, a qualsiasi trattamento svolto attraverso processi decisionali automatizzati, inclusa la profilazione;
– il diritto di revocare il proprio consenso al trattamento, ove prestato, liberamente e in qualunque momento;
– il diritto alla portabilità dei dati, ove applicabile
– il diritto di richiedere la limitazione del trattamento dei dati;
– il diritto di contattare il responsabile della protezione dei dati;
– il diritto di sporgere un reclamo al Garante per la protezione dei dati personali.

Contatti
L’interessato potrà contattare l’Ordine per qualsiasi chiarimento ovvero per esercitare i propri diritti di cui al paragrafo che precede, inviando un’email all’indirizzo info@geologiveneto.it.
L’interessato potrà altresì contattare il responsabile della protezione dei dati (DPO), anche per esercitare i propri diritti, ai contatti sopra indicati.
Per tutto quanto non specificato nella presente informativa si rinvia all’allegato Regolamento per il trattamento dei dati personali approvato dal Consiglio dell’Ordine.



		

GEOLOGO PROGETTISTA – Cartello di Cantiere

La Commissione standard di qualità e il Consiglio dell’Ordine hanno redatto e inviato a tutti gli Enti una comunicazione per ricordare come la recente Sentenza del C.d.S. n. 1595 del 21 aprile 2016 ha ribadito il ruolo di Progettista del Professionista Geologo.

In considerazione a quanto richiamato sopra, sembra conclamata anche una rilettura della L. 55/90 che norma i contenuti del cartello di cantiere, dove devono essere indicate una serie di informazioni, tra cui il nominativo di Progettista, Direttore Lavori e, da ultimo, anche il nominativo del Coordinatore della sicurezza, ex art. 90, comma 3, del D.Lgs. 81/08.

Nell’attuale quadro normativo, dato che il Professionista Geologo ha il ruolo di Progettista, il suo nominativo deve essere inserito nel cartello di cantiere.

Si pregano gli iscritti di dare massima diffusione dei contenuti della lettera presso gli Enti medesimi.

MATERIALI

Sentenza CdS

thumbnail of geologo-progettista-sentenza-cds-21042016

Lettera agli Enti

thumbnail of Cartello-di-cantiere

ABOLIZIONE SPLIT PAYMENT

Nel Decreto “Dignità” n° 87 del 12 luglio 2018, tra le misure a carattere fiscale, vi è anche l’art. 11, che abroga il sistema dello “split payment” nel caso delle prestazioni dei professionisti a favore della PA. L’articolo 12 del DL 87/2018 prevede l’abolizione dello split payment per le prestazioni di servizi rese dai professionisti alle PA.

NOTA DEL TESORIERE

IDROGEOLOGIA – Nota agli iscritti

Si riportano alcuni documenti di possibile interesse.

  • Il Decreto n. 29/STA del 13.02.2017 con i due allegati A e B inclusi (di approvazione delle Linee Guida per le valutazioni ambientali ex ante delle derivazioni idriche, in relazione agli obiettivi di qualità ambientale dei corpi idrici definiti ai sensi della Direttiva 2000/60/CE)
  • Il Decreto n. 293/STA del 25.05.2017 (modificativo del DD STA 29 del 13.02.2017)

Si ricorda che il Professionista Geologo è soggetto competente a sorreggere tecnicamente i proponenti nelle loro richieste di derivazione.

Per semplicità di lettura si riporta lo schema concettuale ripreso dal D. Lgs. 30/09, indicante gli elementi del Modello Idrogeologico.

Modello concettuale idro
Modello concettuale idrogeologia

MATERIALI

dd_sta del 25/05/2017 n°293

 

thumbnail of dd_sta_25_05_2017_293

thumbnail of dd_sta_13_02_2017_29
dd_sta del 13/02/2017 n°29

NTC 2018 – CORSO DEL 29/11/2018 – MATERIALI

Si rende disponibile a tutti gli iscritti la presentazione del Prof. Aiello relativa al corso tenutosi ieri a Padova.

Si è svolto ieri a Padova il CORSO ITINERANTE SPECIALISTICO DI APPROFONDIMENTO SULLE NTC 2018 organizzato dal Consiglio Nazionale dei Geologi in collaborazione con il Centro di Geotecnologie dell’Università di Siena, il Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi, gli OO.RR. del Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia.

Dopo un’iniziale premessa da parte dei Presidenti regionali e nazionale in cui sono emerse le pericolosità del territorio italiano dal rischio vulcanico e sismico, al dissesto idrogeologico, criticità geomorfologiche, geologiche e idrauliche si è valutata la sempre maggiore necessità di utilizzare adeguatamente tutti gli strumenti normativi in nostro possesso e di adoperarsi nel farli rispettare ciascuno con il proprio contributo, iniziando col miglioramento qualitativo e quantitativo delle nostre prestazioni. Sarà cura inoltre dell’Ordine attivare nuove modalità di controllo e supporto presso gli Enti in modo che le disposizioni legislative siano applicate. Sono in fase di aggiornamento gli standard metodologici per la redazione della relazione geologica che saranno divulgati presso gli Enti e gli iscritti per una loro reale applicazione. Il corso ha visto la partecipazione di 150 colleghi dalle tre Regioni.

Ci scusiamo con i colleghi che hanno trovato difficoltà a trovare parcheggio. La struttura è stata scelta con particolare attenzione in modo da garantire un buon servizio (dotazioni sala, vicinanza al casello, parcheggio). Purtroppo la gestione del parcheggio non si è rivelata adeguata alle nostre necessità, abbiamo fatto presente della mancanza di funzionalità alla struttura organizzativa.

Aspetti Fiscali e Previdenziali della Professione del Geologo – Resoconto

Venerdì 18 maggio si è svolto il corso sugli aspetti fiscali e previdenziali della Professione del Geologo, organizzato dall’Ordine dei Geologi del Veneto e tenuto dalla Dott.ssa Commercialista Laura Mazzola e dal Dott. Geol. Gino Borella membro del Consiglio di Indirizzo Generale dell’EPAP. Il corso ha illustrato nel dettaglio gli obblighi e le possibilità nella gestione della partita Iva, analizzando concretamente la modulistica e i documenti fiscali da redigere e conservare, le varie tipologie di associazioni tra professionisti possibili e le problematiche/opportunità esistenti all’interno dei vari regimi fiscali esistenti.  Il corso, che ha visto la presenza di oltre 30 iscritti, nasce in seno alla Commissione Giovani Geologi, nell’ottica di fornire ai neo iscritti degli strumenti di conoscenza e valutazione del contesto professionale all’interno del quale andranno a inserirsi. Inoltre, a seguito dell’emanazione del nuovo regolamento sull’Aggiornamento Professionale Continuo, in vigore dal 15 gennaio 2018, si rende obbligatorio, per i neo iscritti, il conseguimento di 8 crediti in materia deontologica/previdenziale; pertanto, la commissione Giovani Geologi ha promosso questo primo corso per agevolarne il conseguimento e ricorda che in data 26 settembre 2018, sempre presso la sede dell’ORGV, alle ore 14:30, si svolgerà un secondo corso della durata di 4 ore, in materia di codice deontologico, tenuto dalla Prof.ssa Barbara Pasa, Professore associato di Diritto Privato Comparato dell’Università IUAV di Venezia, congiuntamente al Dott. Geol. Paolo Spagna, Consiglio Nazionale dei Geologi. Un ringraziamento ai Relatori e a tutti i partecipanti ai quali a breve saranno inviate le slide del corso.

norme normativa

Nuovo Regolamento per la Formazione Professionale Continua

E’ in vigore il nuovo Regolamento per la formazione professionale continua approvato con delibera del Consiglio Nazionale dei Geologi n. 74/2017 del 6 aprile 2017 e pubblicato sul Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 1 del 15 gennaio 2018 e la Circolare n°421/18 del CNG.

A breve saranno disponibili sul sito dell’Ordine Regionale una serie di domande e chiarimenti relativi al nuovo regolamento.

LA PROFESSIONE DEL GEOLOGO E IL MERCATO DEI SERVIZI DI GEOLOGIA IN ITALIA – D.Lgs 50/2016 e Correttivo D.Lgs 56/2017

Pubblicazione tecnica a cura del Consiglio Nazionale dei Geologi e della Fondazione Centro Studi CNG. Il Consiglio Nazionale Geologi intende utilizzare il metodo dell’analisi del mercato al fine di elaborare le proposte poste all’attenzione delle commissioni parlamentari e del governo.

Temi trattati nella pubblicazione:

  • Lo stato della professione del geologo in Italia
  • I Geologi liberi professionisti considerazioni sui fatturati e relativi redditi
  • Nuovo codice dei contratti e l’impatto sull’ affidamento dei servizi tecnici
  • Analisi del mercato dei servizi di ingegneria ed architettura
  • Le anomalie negli affidamenti dei servizi di geologia
  • Indirizzi generali sull’affidamento dei servizi attinenti la geologia